GIUBILEO della MISERICORDIA 2015/2016

Pellegrinaggio alla Cattedrale
Che cos’è l’indulgenza?
“Nonostante il perdono, nella nostra vita portiamo le contraddizioni che sono la conse-guenza dei nostri peccati. Nel sacramento della Riconciliazione Dio perdona i peccati, che sono davvero cancellati; eppure, l’impronta negativa che i peccati hanno lasciato nei nostri comportamenti e nei nostri pensieri rimane. La misericordia di Dio però è più forte anche di questo. Essa diventa indulgenza del Padre che attraverso la Sposa di Cristo rag-giunge il peccatore perdonato e lo libera da ogni residuo della conseguenza del peccato, abilitandolo ad agire con carità”. (Misericordiae Vultus n. 22)

L’indulgenza va intesa come:
- espressione e attuazione della misericordia di Dio;
- aiuto per cancellare le pene dovute ai peccati;
- spinta verso un maggior fervore di carità;
- connessione al Sacramento della Penitenza.
• L’indulgenza si ottiene mediante la Chiesa e toglie la “pena temporale” (opere di penitenza e purificazione) conseguente al peccato commesso.
• Può essere applicata a sé e anche ai defunti.

Le opere prescritte
Per ottenere l’indulgenza è necessario:
1. visitare la chiesa recitando un Padre Nostro e il Credo;
2. vivere il sacramento della riconciliazione;
3. accostarsi alla comunione eucaristica;
4. pregare secondo le intenzioni del Papa.
Si richiede inoltre che sia escluso qualsiasi affetto al peccato anche veniale.
Prima di attraversare la Porta della misericordia raccogliti in preghiera. Il tuo cuore si apra al pentimento, riconosca con umiltà il peccato
e si disponga ad intraprendere un significativo cammino di conversione.
1 INGRESSO alla PORTA della MISERICORDIA
Davanti alla Porta della Misericordia hai potuto leggere sul pannello:
“Gesù disse loro:
Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvato;
entrerà e uscirà e troverà pascolo. (Gv 10,9)
Tu, Signore, Dio misericordioso e pietoso, lento all’ira
e ricco di amore e di fedeltà, volgiti a me e abbi pietà:
dona al tuo servo la tua forza, salva il figlio della tua serva. (dal Sal 86)
e sulle vetrate della Porta:
Venite alle sue porte nella lode,
nei suoi atrii con azioni di grazie, ringraziate.
Venga a me la tua misericordia e vivrò;
nel tuo amore io confido, o Signore”.

2 BATTISTERO
Rinnovo promesse battesimali e Professione di fede (o Credo)
Il pellegrinaggio alla Chiesa Cattedrale è occasione per fare memoria del dono inestimabile del Battesimo. Rinnova con calma la tua professione di fede e la memoria del Battesimo, chiedendo al Signore la grazia di perseverare nel dono ricevuto.

3 ALTARE del SANTISSIMO
Preghiere di intercessione per il Papa e la Chiesa
Affida al Padre Misericordioso attraverso le intercessioni, la tua comunità cristiana, la Chiesa e in particolare coloro che Egli ha posto in essa come pastori,
affinché siano guide sapienti e segno del Cristo Buon Pastore.
Ti preghiamo Signore per Papa Francesco e per il nostro Vescovo Luciano: tu che li hai scelti nell’ordine episcopale, concedi loro vita e salute e conservali alla tua Santa Chiesa, come guide e pastori del popolo santo di Dio.

4 ALTARE MAGGIORE
Preghiera per il Giubileo
Continua il pellegrinaggio con la preghiera per il Giubileo composta da Papa Francesco.

5 ALTARE della MADONNA
Affidamento a Maria
Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

SE POSSIBILE VIVI IL SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE
(in Cattedrale o in un’altra chiesa nell’arco di 15 giorni).
Scarica il pieghevole PDF che descrive il Pellegrinaggio alla Cattedrale:
Stacks Image 1251